Accessibilità

Scavi su suolo pubblico

Se vuoi ottenere l'autorizzazione ad eseguire scavi su suolo pubblico (o di uso pubblico) devi farne richiesta; la concessione rilasciata vale anche quale autorizzazione per l'occupazione suolo pubblico (ma non per le eventuali modifiche alla viabilità per le quali occorre Ordinanza specifica della Polizia Locale).

Richiesta per il rilascio di autorizzazione scavi e contestuale occupazione di suolo pubblico

Cittadino, Impresa

Manutenzione

Responsabile: Elisa Tommasini

Contatti

Telefono: 0536 240052 - 240062 - 240065 - 240064
Email: segreteriamp@comune.maranello.mo.it

Orari

Lunedì, mercoledì 8.30-13.00
Giovedì 14.30-18.30

Sede

Via Vittorio Veneto 9, 41053 Maranello (MO)

Manutenzione

Responsabile: Elisa Tommasini

Contatti

Telefono: 0536 240052 - 240062 - 240065 - 240064
Email: segreteriamp@comune.maranello.mo.it

Orari

Lunedì, mercoledì 8.30-13.00
Giovedì 14.30-18.30

Sede

Via Vittorio Veneto 9, 41053 Maranello (MO)

Costi

Marca da bollo da Euro 16,00 da porre sull'autorizzazione, spese di istruttoria e sopralluogo, canone di occupazione suolo pubblico e oneri per operazioni di scavo o fideiussione quantificati in sede di rilascio dell'atto autorizzativo

 

Modalità di pagamento

bonifico bancario sulle credenziali indicate nell'atto

Tempi e scadenze

il rilascio dell'autorizzazione deve avvenire entro 30 gg dalla presentazione della richiesta

Responsabile procedimento
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:

60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione

L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi

L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

Strumenti di tutela amministrativa

  • Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
  • Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
  • Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).
Normativa
Avvisi recenti
03.03.2022

Bike To Work

Al lavoro in bici per diminuire l'inquinamento: i contributi per chi aderisce

18.05.2021

Acquisto bici e monopattini, completata la graduatoria

Bonus 'Bike to Work': come concludere la pratica

08.01.2021

Segnalazioni al Comune, c'è Rilfedeur

Per degrado e disservizi su arredo urbano, verde pubblico e illuminazione, rifiuti

Vedi tutti gli avvisi