Accessibilità

RAVVEDIMENTO OPEROSO

RAVVEDIMENTO OPEROSO: MODALITA’ E TERMINI

Per chi non ha pagato le rate IMU entro le scadenze del 16/06 (acconto) e 16/12 (saldo), è possibile regolarizzare la propria posizione utilizzando l'istituto giuridico del Ravvedimento Operoso.

Il ravvedimento operoso è possibile fino a che le violazioni oggetto della regolarizzazione non siano già state contestate, comunque, non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di controllo e accertamento delle quali il contribuente ha avuto formale conoscenza.

Come previsto dall’art. 13 D.Lgs. 472/1997 e ss.mm.ii., il ravvedimento operoso consente al contribuente di pagare l'imposta dovuta con una piccola sanzione, ridotta rispetto alla sanzione normale.

A seconda del ritardo il contribuente potrà pagare sanzioni ridotte ed interessi sulla base del numero di giorni di ritardo:

TIPOLOGIA MODALITA' RAVVEDIMENTO SANZIONE

RAVVEDIMENTO

SPRINT
Versamento entro 15 giorni dalla scadenza del tributo dovuto

0,10% per ogni giorno fino al 15°

RAVVEDIMENTO

BREVE
Versamento entro 30 giorni dalla scadenza del tributo dovuto  1,50% (fissa)

RAVVEDIMENTO

INTERMEDIO
Versamento entro 90 giorni dalla scadenza del tributo dovuto 1,67% (fissa)

RAVVEDIMENTO

ORDINARIO

Versamento oltre 90 giorni dalla scadenza del tributo dovuto, ma

  • entro un anno dalla scadenza del versamento, se non è previsto l’obbligo dichiarativo;
  • entro il termine di scadenza della dichiarazione IMU periodica dell’anno di commissione della violazione, se dovuta;
3,75% (fissa)

RAVVEDIMENTO

ULTRANNUALE

Versamento

  • entro 2 anni dalla scadenza del versamento, se non è previsto l’obbligo dichiarativo
  • entro il termine di presentazione della dichiarazione IMU successiva, se dovuta;
4,29% (fissa)

RAVVEDIMENTO

LUNGO

Versamento oltre i 2 anni o oltre il termine della scadenza della

dichiarazione IMU periodica dell’anno successivo e fino a 5 anni.
5,00% (fisso)

 

 

Tassi di interesse applicati per il Ravvedimento operoso:

Gli interessi giornalieri sono conteggiati dal giorno successivo alla scadenza del versamento al giorno del pagamento compreso.

Di seguito si riporta il prospetto di riepilogo dei tassi legali di interesse:

Inizio validità Fine validità TASSO DECRETO
01/01/2016 31/12/2016 0,20% Dm Economia 11/12/2015
01/01/2017 31/12/2017 0,10% Dm Economia 7/12/2016
01/01/2018 31/12/2018 0,30% Dm Economia 13/12/2017
01/01/2019 31/12/2019 0,80% Dm Economia 12/12/2018
01/01/2020 31/12/2020 0,05% Dm Economia 12/12/2019
01/01/2021 31/12/2021 0,01% Dm Economia 11/12/2020
01/01/2022 1,25% Dm Economia 13/12/2021

 

Il versamento deve essere effettuato utilizzando il modello di pagamento F24 barrando il riquadro riservato al ravvedimento (ravv).

L’imposta, le sanzioni e gli interessi vanno sommati e versati con lo stesso codice tributo relativo all’imposta cui si riferisce il versamento.

E’ necessario comunicare per iscritto all’Ufficio Tributi l'avvenuta effettuazione del "Ravvedimento Operoso", allegando la fotocopia della ricevuta dei versamenti effettuati.

 

Per informazioni più approfondite relativamente alle ulteriori forme di ravvedimento operoso (infedele/omessa dichiarazione con conseguente omesso e/o parziale versamento d'imposta), per le scadenze, le sanzioni e le modalità operative è possibile rivolgersi direttamente all'Ufficio Tributi.

 

Avvisi recenti
01.07.2022

Tari, le agevolazioni per il 2022

Per attività ricettive e della ristorazione, imprese produttive, associazioni e cittadini

16.02.2022

Rateizzazione delle bollette luce e gas

Le misure del Governo contro i rincari delle utenze

08.02.2022

Bonus gas, luce e acqua

Come viene erogato lo sconto sulle bollette

Vedi tutti gli avvisi