Accessibilità

Dalla Regione un limite alle slot

Dalla Regione un limite alle slot
Nuove regole per gli orari di macchinette, video poker e lottery

Anche a Maranello sono in vigore le nuove norme che disciplinano gli orari di funzionamento degli apparecchi di intrattenimento e svago su tutte le tipologie di esercizio presenti sul territorio comunale in cui ne è consentita l’istallazione.

Dallo scorso 1 settembre all’interno dei bar, ristoranti, alberghi, sale giochi o negli esercizi commerciali dotati di apposita autorizzazione, gli apparecchi possono essere in funzione dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22.

L’ordinanza si inserisce in un contesto normativo regionale e nazionale, adottata da diversi Comuni, compresi quelli del Distretto Ceramico.

Regolamentare gli orari di attività delle sale slot offre la possibilità di porre un limite ad un fenomeno che col passare degli anni ha dimostrato preoccupanti risvolti patologici su quelle che sono le fasce più deboli del tessuto sociale, come le persone in difficoltà economica e i giovani.

Nell’ultimo anno, secondo i dati del SERT, in regione si è registrato un aumento del 15% di casi di ludopatie.

I dati relativi ai casi in carico per gioco d’azzardo patologico, come diagnosi primaria, presso il Servizio Dipendenze Patologiche di Modena del 2016 mostrano una incidenza del 24% nel solo distretto di Sassuolo, dove si stima che siano almeno 10 mila le persone esposte a un rischio alto per azzardopatia.

I giochi più utilizzati dalle persone dipendenti sono slot machine, video poker e video lottery e i giocatori in media arrivano al servizio dopo due anni di dipendenza e con una situazione familiare e finanziaria compromessa.

I proventi delle sanzioni comminate ai titolari degli esercizi che non rispetteranno l’ordinanza saranno destinati ad attività di prevenzione del gioco d’azzardo o alla promozione e sostegno delle attività economiche in cui non sono presenti o che dismettono apparecchi per il gioco d’azzardo.

L’ordinanza fa seguito a una serie di azioni concrete messe in campo dall’amministrazione comunale sulla prevenzione del gioco d’azzardo, dalla variante urbanistica che regola la distanza delle sale da gioco da luoghi sensibili come postazioni bancomat, scuole, ospizi, case di cura e lontano dalle zone residenziali, alla campagna di sensibilizzazione con il marchio Slot-FreE-R attribuito già a 15 esercizi di Maranello che hanno scelto di non installare apparecchi da gioco che permettono vincite in denaro.

Data di pubblicazione: 26 ottobre 2017

Avvisi recenti
25.11.2022

Collegamento alla rete acquedottistica

Avviso di manifestazione di interesse

24.11.2022

L’Inventafiabe

Il gioco di Natale per i bambini e le bambine

23.11.2022

Consiglio Comunale del 29 novembre

All'ordine del giorno dodici punti

23.11.2022

Piano neve e ghiaccio

Cosa fa il Comune, come possono aiutare i cittadini

21.11.2022

Borse di studio, gli ammessi

Per l'anno scolastico 2021/2022

18.11.2022

Influenza Aviaria

Misure di restrizione a seguito di un focolaio nel Comune di Modena

Vedi tutti gli avvisi