Accessibilità

Covid-19, indagine sulla sieroprevalenza

Covid-19, indagine sulla sieroprevalenza
Promossa da Istat, Ministero della Salute e Croce Rossa: i test sono volontari

Anche Maranello è tra i venti Comuni modenesi coinvolti nell’indagine promossa da Istat e Ministero della Salute per indagare sulla sieroprevalenza dell'infezione Covid-19.
L'obiettivo è capire quante persone hanno sviluppato gli anticorpi al Coronavirus, anche in assenza di sintomi.
Attraverso l'indagine si otterranno informazioni necessarie per stimare le dimensioni e l'estensione dell'infezione e descriverne la frequenza in relazione ad alcuni fattori quali il sesso, l'età, la regione di appartenenza, l'attività economica e i contatti avuti.
L'inchiesta statistico-sanitaria si snoderà su 150 mila individui, estratti dall'Istat al fine di assicurare la rappresentatività per genere, sei fasce di età (0-17; 18-34; 35-49; 50-59; 60-69; over 70) e settore di attività lavorativa a livello nazionale e regionale.
Le informazioni raccolte riguardano lo stato di salute e le condizioni socio-economiche del soggetto intervistato in relazione all'evolversi dell'emergenza sanitaria in atto.
Coloro che fanno parte del campione riceveranno una telefonata da un numero della Croce Rossa Italiana che inizia con 06.5510: verrà somministrato un breve questionario e concordato un appuntamento per i test sierologici, da effettuare presso punti di prelievo individuati dalla Regione o presso punti di prelievo della CRI.
Per ottenere risultati più precisi, è fondamentale che le persone, inserite nel campione casuale, diano il loro contributo: partecipare non è obbligatorio ma è un bene per se stessi e per l’intera comunità.
Per informazioni è possibile chiamare il numero verde 1500 del Ministero della Salute.

L’indagine
L’indagine sulla sieroprevalenza dell’infezione da virus SARS-COV2 è realizzata da Ministero della Salute e Istat, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana, nell’ambito delle rispettive competenze sanitarie e statistiche.
L’obiettivo è capire quante persone hanno sviluppato gli anticorpi al Coronavirus, anche in assenza di sintomi, ottenere informazioni necessarie per stimare le dimensioni e l’estensione dell’infezione nella popolazione e descriverne la frequenza in relazione ad alcuni fattori quali il genere, l’età, la regione di appartenenza, l’attività economica.
Il disegno del campione effettuato dall’Istat prevede l’osservazione di 150.000 individui sull’intero territorio italiano.
Croce Rossa Italiana, Regioni e medici di base saranno mobilitati per assicurare la corretta procedura di gestione dei prelievi e il contatto dei cittadini chiamati a partecipare all’indagine.
Le informazioni raccolte saranno essenziali per indirizzare politiche a livello nazionale o regionale e per modulare le misure di contenimento del contagio.
I risultati dell’indagine, diffusi in forma anonima e aggregata, potranno essere utilizzati per successivi studi e per l’analisi comparata con altri Paesi europei.
Per saperne di più: https://www.istat.it/it/archivio/242676

Data di pubblicazione: 28 maggio 2020

Avvisi recenti
18.09.2020

Tari, scadenze rinviate al 18 gennaio 2021

Per utenze domestiche e non domestiche

17.09.2020

Borse di studio

Per studenti delle scuole superiori. Domande entro il 30 ottobre

16.09.2020

Referendum del 20 e 21 settembre

Tutto quello che c'è da sapere sulla consultazione popolare

16.09.2020

Alienazione di aree comunali

Bando di gara per proprietà a sud della strada Pedemontana. Domande entro il 16 ottobre

09.09.2020

Referendum, i seggi di Pozza spostati al Centro Giovani

Evitato lo stop alle lezioni per gli alunni delle Rodari

08.09.2020

Disabili, contributi per il trasporto casa-lavoro

Le domande entro il 21 settembre

Vedi tutti gli avvisi