Accessibilità

Come difendersi dalla Processionaria del pino

Come difendersi dalla Processionaria del pino
Consigli e informazioni utili sull'insetto e i pericoli per la salute

La "Processionaria del pino" (Traumatocampa pityocampa) è un lepidottero defogliatore che attacca i pini, in particolare il pino nero e il pino silvestre. Il danno è causato dalle larve che inducono defogliazioni talvolta accentuate delle piante sulle quali compiono il loro sviluppo. Le infestazioni si caratterizzano spesso con fluttuazioni graduali delle popolazioni, il cui culmine si manifesta ogni 5-7 anni, a seconda delle condizioni ambientali. Le larve sono dotate di peli urticanti che le rendono pericolose per le persone e gli animali soprattutto  nel momento in cui fuoriescono da nidi invernali.

Gli interventi di controllo dell’insetto, previsti dal D.M. 30 ottobre 2007, sono obbligatori qualora ci siano rischi  per la sopravvivenza delle piante o per la salute delle persone.

 

Nel file allegato le più aggiornate indicazioni pratiche sul controllo dell’insetto e su come prevenire i pericoli per la salute umana (il tutto senza danneggiare le api e gli altri insetti utili).

 

Per approfondire: avversità e difesa delle piante

Per approfondire: un video con consigli pratici

 

Allegato:

Processionaria del pino - Come difendersi

Data di pubblicazione: 10 febbraio 2022

Avvisi recenti
01.07.2022

Tari, le agevolazioni per il 2022

Per attività ricettive e della ristorazione, imprese produttive, associazioni e cittadini

30.06.2022

Incendi: tutta la regione in “grave pericolosità”

Dal 2 luglio al 28 agosto

28.06.2022

Saldi estivi

Dal 2 luglio al 31 agosto

24.06.2022

Limitazioni dell’uso di acqua potabile

Ordinanza comunale in vigore dal 27 giugno al 21 settembre

21.06.2022

Centri estivi: i contributi alle famiglie

Per la frequenza dei centri estivi comunali e privati aderenti al progetto conciliazione vita-lavoro

07.06.2022

Contributi agli enti esponenziali delle confessioni religiose

Bando per l'assegnazione, istanze entro il 5 luglio

Vedi tutti gli avvisi