Accessibilità

Coronavirus: i provvedimenti di Governo e Regione

Coronavirus: i provvedimenti di Governo e Regione

Sintesi dei provvedimenti adottati dal Governo e dalla Regione Emilia-Romagna per la "Fase 2" (disposizione operative dal 18 maggio 2020)

 

DISTANZIAMENTO E MASCHERINE

Resta l’obbligo del distanziamento di almeno un metro tra le persone. Inoltre è obbligatorio indossare la mascherina all’interno di luoghi chiusi accessibili al pubblico, sui mezzi del trasporto pubblico e all’aperto in ogni situazione in cui non sia possibile rispettare le distanze di sicurezza.
Nessun obbligo per i minori di 6 anni, per chi non può indossarle a causa di una disabilità e per le persone che con loro interagiscono.

 

SECONDE CASE
Consentito raggiungere seconde case, camper, roulotte, imbarcazioni o velivoli di proprietà. È permesso spostarsi da soli o con persone conviventi.

 

VISITE A CONGIUNTI E CONOSCENTI
Sono consentite le visite mirate a parenti, fidanzati o affetti ‘stabili’, amici e conoscenti, ma con obbligo di mascherine. In questi casi possono viaggiare nella stessa auto più persone se conviventi. L'accesso di parenti e vistatori agli ospiti delle strutture sociosanitarie residenziali è limitato ai casi indicati dalla direzione della struttura..
 

FEBBRE
Obbligo di restare in isolamento domiciliare se la temperatura corporea è maggiore di 37,5°C. In questi casi occorre avvisare il proprio medico.

 

ATTIVITA’ SPORTIVA

Consentita l’attività sportiva mantenendo un distanziamento di due metri dalle altre persone. Dal 25 giugno consentito anche lo svolgimento degli sport di contatto, nel rispetto delle altre norme di sicurezza.

Durante l’attività sportiva non c’è l’obbligo di indossare la mascherina.

 

ATTIVITA’ MOTORIA
Consentita l’attività motoria all’aperto mantenendo una distanza interpersonale di almeno un metro tra persone non conviventi. Si raccomanda in questi casi di portare con sè una mascherina in previsione di eventuali situazioni in cui non sia possibile rispettare le distanze di sicurezza.

 

CERIMONIE CIVILI E RELIGIOSE 

L'apertura dei luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone e rispettare la distanza tra persone di almeno un metro.

Sono consentite le cerimonie funebri, da svolgersi preferibilmente all’aperto, indossando protezioni delle vie respiratorie e rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. I cimiteri sono aperti: sul nostro territorio gli orari di apertura saranno dalle 7 alle 19.
Anche i matrimoni sono consentiti, nel rispetto delle regole di sicurezza.

 

TRASPORTO PUBBLICO
Sospesa sugli autobus la bigliettazione a bordo da parte degli autisti: sarà incentivata la vendita di biglietti con sistemi telematici e self-service.

 

Domande frequenti

 

SE ESCO DI CASA DEVO INDOSSARE LA MASCHERINA?

E’ obbligatorio indossarla nei luoghi chiusi e nelle situazioni all’aperto in cui sia difficile rispettare le distanza, ad esempio sul marciapiedi, sulle strisce pedonali o in coda fuori da un negozio. In tutti gli altri casi (ad esempio in auto da soli o in luoghi all’aperto in cui non ci sono altre persone o si riescono a mantenere le distanze) è opportuno averla comunque con sè per poterla usare in caso di necessità. Disabili e minori di 6 anni non sono obbligati a indossarla. Nelle aree giochi dei parchi l'obbligo di mascherina riguarda i bambini dai 3 anni in su.

 

SE FACCIO JOGGING E VADO IN BICICLETTA, DEVO INDOSSARE LA MASCHERINA?

Durante l’attività sportiva o motoria non è obbligatorio indossarla, ma è opportuno averla con sè per ogni evenienza.

 

Allegati:

Dpcm 11 giugno 2020