Accessibilità

Imposta di soggiorno

E' un'imposta versata da ogni persona non residente nel Comune, per ogni pernottamento effettuato nelle strutture ricettive (hotel, alberghi, bed & breakfast, ...) presenti nel territorio comunale. La versa il cittadino direttamente alla struttura presso la quale pernotta.

Tempi e costi
Costi a carico del cittadino / impresa
  • € 1,00 a persona a pernottamento in strutture alberghiere a 1 o 2 stelle e per tutte le altre tipologie ricettive (bed and breakfast, affittacamere, agriturismi, ecc.);
  • € 1,50 a persona a pernottamento in strutture alberghiere a tre stelle e tre stelle S;
  • € 2,00 a persona a pernottamento in strutture alberghiere a quattro stelle;
  • € 2,50 a persona a pernottamento in strutture alberghiere a cinque stelle.

L'imposta è dovuta da ogni persona non residente nel Comune di Maranello, per ogni pernottamento effettuato nelle strutture ricettive ubicate nel territorio comunale, fino ad un massimo di 10 pernottamenti consecutivi.

 

Sono esenti dal pagamento dell'imposta di soggiorno:

  • i minori fino al compimento del diciottesimo anno di età;
  • le persone con handicap e invalidità certificata e il loro accompagnatore, presentando al gestore della struttura ricettiva la certificazione rilasciata dalla A.S.L. competente;
  • i soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche, per fronteggiare situazioni di carattere sociale nonché di emergenza, presentando al gestore della struttura ricettiva copia di tale provvedimento.
Contribuzione Ente

L’imposta di soggiorno è applicata dal primo settembre 2012 e serve a finanziare interventi in materia di turismo, compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché i servizi pubblici locali.

Modalità di pagamento

L’imposta va versata direttamente al gestore della struttura presso la quale si è pernottato, contestualmente al pagamento dell’importo previsto per il proprio soggiorno.

Responsabili e strumenti di tutela
Unità organizzativa responsabile istruttoria
Servizio Tributi
Referente principale da contattare
Tributi
Responsabile procedimento
Tributi
Responsabile provvedimento
Tributi
Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo
Segretario Comunale
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

 

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:
60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

 

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione
L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

 

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi
L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

 

Strumenti di tutela amministrativa

Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

Altre informazioni utili
Normativa
Altre informazioni

Ufficio al quale rivolgersi

Tributi

Responsabile: Lorenza Librizzi

Contatti

Telefono: 0536 240123 / 240122 / 240121 / 240120
Email: tributi@comune.maranello.mo.it
PEC: tributi@cert.comune.maranello.mo.it

Orari

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì 8.30-13.00
Giovedì 8.30-13.00 e 14.30-18.30

Sede

Piazza Libertà 33, 41053 Maranello (MO)

Avvisi recenti
17.06.2020

Tari, proroga scadenze acconto

Le nuove date sono il 31 luglio e il 16 settembre

17.06.2020

Cosap, riduzioni ed esenzioni

Per attività di ristorazione, alimentari, commercio al dettaglio

29.03.2020

Tributi comunali, rinviati i termini per i pagamenti

Posticipate le rate di Tari, imposta sulla pubblicità, Cosap

Vedi tutti gli avvisi