Accessibilità

Scarico di acque reflue domestiche in rete fognaria pubblica

Gli scarichi di acque reflue domestiche in pubblica fognatura sono sempre ammessi purché nel rispetto del regolamento del Servizio Idrico Integrato. Devi fare richiesta di allacciamento alla rete fognaria direttamente ad Hera spa.

Cos'è
Requisiti e dettagli

La domanda di scarico di acque reflue domestiche in pubblica fognatura deve essere presentata completa  del parere di  HERA spa rilasciato.

Modalità di richiesta
Sportello; P.E.C. (Posta Elettronica Certificata)
Modalità di erogazione / Canali
Sportello; P.E.C. (Posta Elettronica Certificata)
Tempi e costi
Costi a carico del cittadino / impresa

La domanda deve essere presentata in bollo

Scadenza / Periodicità / Frequenza

Il rilascio dell'Autorizzazione deve avvenire nei 30 giorni successivi alla presentazione della stessa.

Responsabili e strumenti di tutela
Unità organizzativa responsabile istruttoria
Edilizia privata
Referente principale da contattare
Edilizia privata
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

 

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:
60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

 

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione
L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

 

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi
L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

 

Strumenti di tutela amministrativa

Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

Avvisi recenti
08.05.2019

Alienazione di immobili in Via Fornace

Asta pubblica, le domande entro il 2 settembre

11.04.2019

Agenzie immobiliari accreditate

Per l’affidamento del servizio di intermediazione immobiliare per l’alienazione di immobili comunali

22.02.2018

Edilizia, servizio online per le istanze

E' attiva la la piattaforma regionale SIEDER

Vedi tutti gli avvisi